Alessandra Moretti… ed é tutto finito.

Mi sono sempre scandalizzato per showgirls varie che ricoprivano ruoli importanti nella Politica dell’era Berlusconi. Ho sempre reputato Mara Carfagna una persona non all’altezza del ruolo di Ministro che ha ricoperto. Un salto da showgirl a Ministro che non ho mai digerito. Mariastella Gelmini  anche lei a ricoprire un incarico troppo grande rispetto al suo curriculum.

Ho sempre pensato che questi tempi erano finiti e invece le cose sembrano peggiorare.

La video intervista del Corriere ad Alessandra Moretti mi ha fatto capire che forse é proprio tutto finito.

Una donna che ha un suo trascorso (piccolo) in politica e che potrebbe anche meritare la sua posizione ma nel momento che si ritrova a parlare di sé lo fa in un modo a mio parere inaccettabile.

“Sei brava intelligente e bella e ti attaccano ancora di piú” ma cosa c’entra la bellezza e perché autodefinirsi brava e intelligente? Lasciamo agli altri la valutazione di se stessa. L’unica cosa su cui posso essere d’accordo é la bellezza, non metto in discussione bravura e intelligenza ma il primo termine per esempio che associo ad Alessandra Moretti é “paracula”.

  • Prima portavoce di Bersani e nemica di Renzi
  • Poi candidata alle Europee per Renzi e adesso Europarlamentare
  • Forte sostenitrice dell’importanza dell’Europa tanto da tradire il suo mandato per candidarsi alle Regionali del Veneto. Per dimostrare quanto sia importante l’Europa.

Ma sopratutto molto umile:

“Si dice che sono l’unica che puó mettere in difficoltá Zaia,non posso tirarmi indietro”“Perché quando devi vincere una sfida calcistica importante nella nazionale schieri i migliori”. E se questo é il meglio…

L’intervista continua con dettagli della sfera privata che nulla hanno a che vedere con la professione politica. Cosa importa se vai dall’Estetista una volta alla settimana? Non é un male, penso sia anche normale ma mi chiedo che motivo c’é di dirlo e sopratutto di far capire che ci si fa anche depilare la zona pubica…

“Il nostro stile é Ladylike” ... Ladylike? LADYLIKE? .. e qui il buio.

Cioé …dobbiamo anche piacere

…da quando in Politica? 

In Italia si fa molta pubblicitá che fa leva sulla bellezza femminile ma ammetterne la norma anche in Politica mi sembra un segno di degrado. Profondo degrado.

L’apice dell’intervista si raggiunge quando la nostra Ladylike inizia anche ad offendere la Rosy Bindi dicendo che “…mortificava la bellezza”. Onestamente nemmeno il piú basso commento a sfondo sessista puó essere peggiore di questo.

Non sono un fan della Rosy Bindi perché la reputo una rappresentante di un mondo politico vecchio ma non posso accettare questi paragoni. Fondamentalmente un politico deve dimostrare le sue capacitá dai risultati non dal numero di cerette che si fa alla settimana ma sembra che i parametri meritocratici cambieranno nei prossimi anni.

Una cosa peró é certa: La Rosy Bindi sicuramente non ha mai ricevuto nella sua carriera politica nessun favoritismo in base alla sua bellezza. Tutto quello che ha raggiunto é sicuramente solo merito del suo lavoro. Certo non si puó dire la stessa cosa della Moretti e questa intervista non fa che dimostrarlo.

Questo é quello che abbiamo, la fase finale di un lungo declino da avanspettacolo di cui stiamo pagando un prezzo troppo alto.

Quote Rosa? Sento la Moretti e cambio idea. Mi spiace donne o non siete rappresentate o lo siete male… troppo male.

É tutto finito. Forse lo sapevamo giá ma Ladylike ci ha dato la conferma definitiva.

 

 



          
Ver. 1.3
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *