La Finanza supersonica

Oggi mi è capitato sotto gli occhi un articolo molto curioso. Sostanzialmente tramite una simulazione grafica si fanno vedere gli scambi azionari ad alta frequenza per il titolo della Johnson&Johnson. Titoli scambiati da software che eseguono algoritmi preconfigurati. Senza voler entrare nel dettaglio più tecnico che nemmeno conosco mi soffermerei sul fatto che tutti questi scambi sono guidati da computer e non da persone. Le persone hanno programmato il software ma poi si preme “Start” e la giostra inizia.

I quadratini del video sono le varie borse e i puntini che si muovono sono le contrattazioni.

Come si può notare il loro volume è abbastanza alto e il video dura circa 6 minuti.

La cosa che più mi ha sbalordito è la velocità degli scambi, quei 6 minuti non rappresentano il tempo effettivo delle contrattazioni ma solo la durata della simulazione grafica. Gli scambi si riferiscono ad un intervallo di mezzo secondo (500ms).

Guardate e stupitevi di cosa si può fare in borsa giusto il tempo di dire “ah” anzi pure senza h. Il mondo in 500 millisecondi.

Non so valutare tecnicamente la necessità di tutto questo ipersonico automatismo. Potrebbero essere solo scambi di assestamento che non contano alla fine della giornata. Il volume totale di capitali mossi forse non era così alto. Non lo so. Una cosa però è certa, mi aspettavo tempi ridotti ma questi sono fuori dalla mia più fervida immaginazione.

Fonte: phastidio.net

 



          
Ver. 1.3
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *